UNO SQUALO BALENA TUTTO TUO, CON MACANA MALDIVES

Wendy Di Paoli - identificazione squali balena

Signore e Signori udite udite, siamo qui riuniti nel nome della scienza, per parlare dello… squalo balena!

Rhincodon typus, l’unica specie conosciuta al mondo, unica nel suo genere.

Chiunque ne abbia visto almeno uno nella vita sa di cosa parlo…

 

Ecco, è proprio a tutte quelle persone che mi rivolgo! A tutti voi, ospiti della grande famiglia Macana che avete passato i 15 minuti più emozionanti della vostra vita accanto ad un gigante di siffatte proporzioni e vi siete fatti domande su di lui…

Io posso rispondervi.

Oddio se mi chiedete di dirvi cosa pensa quando nuota a 1600 metri di profondità o cosa sogna quando dorme con il cervello in stand-by, quello non posso dirvelo.

Ma come si chiama si.

E anche quanto è lungo, quanto è cresciuto dalla prima volta che è stato visto, da quanti anni è in giro.

È dal 2010, infatti, che il progetto ‘Maldives Whale Shark Research Programme’ (MWSRP) si occupa di seguire le dinamiche nel ritorno degli squali balena, principalmente nella zona di Maamigili, un’area marina protetta a sud dell’atollo di Ari. Ed io collaboro con loro…

Vengono raccolti dati relativi ad ogni singolo incontro, con posizioni GPS, condizioni meteorologiche e ambientali, fonti di disturbo e qualsiasi informazione dettagliata sugli esemplari in questione. Ferite evidenti, parassiti, segni particolari (a parte BELLISSSIMO), atteggiamento.

Questi dati vengono poi registrati su un portale online, il Big Fish Network (BFN), che colleziona così una serie di profili, uno per ogni singolo individuo. Ogni balena ha, così, il suo cassettino personale con tutte le informazioni che lo riguardano, dimensioni al primo incontro, numero di incontri annui, dimensioni all’ultimo incontro, ferite e stato di guarigione delle stesse.

«Profilo personale» dice la biologa.

«E come li riconosci, i balena?! Ti fermi e glielo chiedi?»

Eh… più o meno.

Ti tuffi, lo affianchi, fotografi il lato destro, il sinistro, la faccia da davanti, le pinne pelviche (da cui si riconosce il sesso – vedi sotto), la coda, i parassiti, le varie ferite se presenti, paternità, maternità, codice fiscale, fai la giravolta, falla un’altra volta

Si lo so che sembra difficile. Diciamo che è indispensabile avere fotografia della zona tra la pinna pettorale e l’ultima branchia, il sesso, giorno e luogo d’incontro. Se poi ci sono anche tutte le altre foto, meglio!

squalo balena identificazione (2)

Ma tutto quello che vi serve è una volontà di ferro e dei polpacci d’acciaio! Non occorre essere biologi per questo. Anche perché poi, l’identificazione vera e propria avviene a casa, davanti al computer, dove dai video vengono estrapolati dei fermi immagine come questo:

In seguito la foto viene modificata e inserita in un programma detto I3S, scaricabile online, che viene utilizzato per l’identificazione di svariati animali. Tendenzialmente puoi abbinare un qualsiasi database fotografico a questo programma. Squali, mante, balene, tartarughe.

Per quanto riguarda il balena, sono i pois la chiave dell’identificazione.

In quel quadrato virtuale vengono messi dei marker ai puntini più evidenti, più definiti, e a questo punto, avendo dei riferimenti ben precisi, il programmino magico elabora. La foto in questione viene messa a confronto con le altre migliaia presenti, dando una piccola lista di possibili candidati.

Una dozzina di foto, nulla di più.

Poi, come da vecchia scuola, l’ultima parola viene data al riconoscimento visivo, ovvero “come perdere due diottrie in una sera, Capitolo I”.

Da li è tutto in discesa. Sai il nome del balenino, la prima volta che si è fatto vedere, le dimensioni, ecc, ecc.

Si insomma, long story short, se avete foto di balena, fatte in qualsiasi anno, possibilmente alle Maldive mandatecele a QUI! In una prospettiva decente (vedi foto mostrata) e solo la parte interessata.

Al primo selfie con il balena vi metto le mani addosso, giuro!

Voi ce le mandate e noi vi diciamo se lo conosciamo! E se non lo conosciamo, pure meglio. Vuol dire che è nuovo e il nome glielo date voi!

Exciting no?!?

Noi della Macana Maldives, siamo stati Top Submitters per il 2016, visto che ne abbiamo trovati 7 di nuovi, giù a al sud. Volete conoscerli? Ve li mostro subito! 

Per ora siamo in grado di inserire solamente le foto dei balena scattate alle Maldive. Stiamo cercando nuove collaborazioni in data base internazionali e quindi presto potrete mandarci tutte le foto scattate durante le vostre esplorazioni intorno al mondo.

Vi aspettiamo!

PARTECIPA, INSIEME A MACANA, ALL’IDENTIFICAZIONE DEGLI SQUALI BALENA DELLE MALDIVE (PER ORA) E OTTIENI UN BUONO SCONTO* PER LA TUA PROSSIMA CROCIERA CON MACANA

Lo squalo balena si può considerare un gigante buono, presente nelle acque di tutto il mondo. Di lui si sa ancora poco e, quindi, per conoscerlo e proteggerlo occorre l’aiuto di tutti.